HOME
Calcio
Rugby
Basket
Volley
Altri
Attualità
 
  Nazionale  |   Serie A  |   Serie B  |   Lega Pro 1a/2a Div.  |   Serie D  |   Eccellenza  |   Promozione  |   1a/2a/3a Cat.  |   Femminile  |   Giovanili  |   Mondo Calcio  |  
 
Italia_Brasile.jpg
Nazionale: Quarantuno convocati per le gare con Estonia, Polonia e Bosnia:
Gli Azzurri chiudono il 2020 con un’amichevole e con le ultime due sfide di UEFA Nations League.

Ultime tre sfide del 2020 per la Nazionale, attesa dall’amichevole con l’Estonia mercoledì 11 novembre allo stadio ‘Artemio Franchi’ di Firenze e dagli ultimi due impegni di UEFA Nations League con Polonia e Bosnia Erzegovina, in programma rispettivamente domenica 15 novembre allo ‘Stadio Città del Tricolore’ di Reggio Emilia e mercoledì 18 allo ‘Stadio Grbavica’ di Sarajevo (tutte le gare in diretta su Rai 1, calcio d’inizio alle 20.45).
Dopo i due pareggi di ottobre con Polonia e Paesi Bassi, gli Azzurri sono attualmente al 2° posto del Girone A dietro i polacchi e si giocheranno nelle ultime due giornate del torneo il pass per la Final Four, che in caso di qualificazione potrebbe disputarsi in Italia, a Milano e Torino nell’ottobre 2021. Le prossime tre gare saranno decisive anche per il sorteggio delle qualificazioni europee alla Coppa del Mondo di Qatar 2022, con le prime dieci nazionali del Ranking FIFA di novembre che saranno teste di serie al sorteggio: l’Italia è attualmente al 12° posto del Ranking, al 7° tra le nazionali europee.
Il Ct Roberto Mancini ha convocato 41 calciatori: prima chiamata per il centrocampista dell’Atalanta Matteo Pessina e per il difensore del Milan Davide Calabria, con quest’ultimo che aveva partecipato ad uno stage nell’aprile 2017. Torna a vestire la maglia della Nazionale quattro anni e mezzo dopo l’ultima convocazione il centrocampista del Bologna Roberto Soriano. Ritrovano la Nazionale anche Domenico Criscito (ottobre 2018) e Pietro Pellegri, convocato per la prima e unica volta nel settembre 2018.
I calciatori di sei club (Fiorentina, Genoa, Inter, Lazio, Roma e Sassuolo) sono in isolamento fiduciario per via della positività al Covid-19 di alcuni elementi del gruppo squadra e risponderanno alla convocazione in accordo e nei tempi concordati con le autorità sanitarie competenti. Il gruppo si radunerà domani presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano, dove resterà fino al 14, quando si trasferirà in giornata a Reggio Emilia per il match con la Polonia per rientrare subito dopo la gara a Firenze. Da lì, il 17, è prevista la partenza per Sarajevo, con rientro in Italia subito dopo la fine della gara.
Per gli Azzurri è in corso una serie positiva di 19 incontri: negli ultimi due anni 14 vittorie e 5 pareggi (ultima sconfitta a Lisbona il 18 settembre 2018). Il bilancio complessivo della gestione Mancini è di 15 vittorie, 7 pareggi e 2 sconfitte, con 753 minuti in vantaggio sui 2160’ complessivi (34,86%), 1202’ in parità e 205’ in svantaggio. In queste prime 24 gare, l’età media si attesta a 26,58; 73 sono i convocati di questi primi 2 anni e mezzo, 57 i calciatori schierati, tra i quali 27 esordienti. Continua a crescere il saldo positivo delle reti (+40): 54 reti realizzate con 26 calciatori (2,25 la media che è la migliore della storia della Nazionale, Belotti il più prolifico con 5 gol), 14 quelle subìte (media di 0,58, è la seconda della storia dietro la Nazionale di Vicini, solo 3 gol nelle ultime 9 gare) e in 12 partite su 24 l’Italia ha chiuso senza subire gol. L’inviolabilità della porta Azzurra si ferma a 326’: dal gol di Dzeko al 58’ di Italia-Bosnia Erzegovina al gol di Van de Beek al 25’ di Italia-Paesi Bassi. Le serie senza reti incassate erano arrivate a 600’ tra il 2018 e il 2019 e 367’ nell’autunno 2019.

ITALIA-ESTONIA. Settima sfida tra Italia e Estonia, la prima amichevole, dopo 4 gare di qualificazione agli Europei e due di qualificazione al Mondiale. Nei precedenti 6 successi italiani, con un parziale di 16 reti a 2. Con l’Estonia, Roberto Mancini ha segnato il suo ultimo gol in Nazionale. In casa, gli Azzurri hanno ospitato l’Estonia a Modena, Salerno e Trieste. Italia imbattuta a Firenze: nelle 27 gare gli Azzurri hanno conquistato 20 vittorie e 7 pareggi (63-19 il conto delle reti); il pareggio con la Bosnia Erzegovina dello scorso 4 settembre ha interrotto una serie di 6 vittorie consecutive. Firenze supera Genova (30/29) tra le città che hanno ospitato più volte gli Azzurri e si piazza al 4° posto dietro Roma (59), Milano (58) e Torino (39).

ITALIA-POLONIA. Sono 17 le sfide tra Italia e Polonia: Azzurri in vantaggio (6 successi, 8 pareggi e 3 sconfitte) e anche imbattuti nel conto delle sole gare disputate in Italia (3 vinte, 3 pareggiate). L’ultimo confronto risale alla gara di andata a Danzica finita 0-0. Sarà la terza uscita della Nazionale a Reggio Emilia, dove finora si contano 2 vittorie su 2 gare: nel 1995 la tripletta di Zola trascina l’Italia nel 4-0 che spiana la strada verso Euro 96, tre anni fa il successo di misura con Israele pochi giorni dopo il ko a Madrid con la Spagna che ci costrinse ai play off conclusi con l’eliminazione dal Mondiale 2018.

BOSNIA ERZEGOVINA-ITALIA. Bilancio favorevole agli Azzurri con la Bosnia Erzegovina (2 vittorie, 1 pari, 1 ko) e serie positiva aperta: il doppio successo nel 2019 nelle qualificazioni a Euro 2020: 2-1 a Torino in rimonta, un netto 0-3 a Zenica e il pareggio (1-1) nella gara d’andata. Sarà invece la seconda volta a Sarajevo, dove l’unico precedente passò alla storia: clamoroso ko nel 1996 con la neonata Nazionale bosniaca, poche settimane dopo quella sconfitta Sacchi si dimise da Ct e concluse la sua avventura in Nazionale.

L’elenco dei convocati

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan)**, Alex Meret (Napoli)**, Salvatore Sirigu (Torino);
Difensori: Francesco Acerbi (Lazio)*, Cristiano Biraghi (Fiorentina)*, Leonardo Bonucci (Juventus)**, Davide Calabria (Milan), Domenico Criscito (Genoa)*, Danilo D’Ambrosio (Inter)*, Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Emerson Palmieri Dos Santos (Chelsea), Alessandro Florenzi (Paris Saint Germain), Gianluca Mancini (Roma)*, Angelo Obinze Ogbonna (West Ham), Luca Pellegrini (Genoa)*, Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Roma)*,
Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter)*, Gaetano Castrovilli (Fiorentina)*, Bryan Cristante (Roma)*, Roberto Gagliardini (Inter)*, Frello Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Manuel Locatelli (Sassuolo)*, Lorenzo Pellegrini (Roma)*, Matteo Pessina (Atalanta), Roberto Soriano (Bologna), Sandro Tonali (Milan);
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo)*, Federico Bernardeschi (Juventus), Francesco Caputo (Sassuolo)*, Federico Chiesa (Juventus)**, Stephan El Shaarawy (Shanghai Shenua), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio)*, Lorenzo Insigne (Napoli)**, Moise Bioty Kean (Paris Saint Germain)**, Kevin Lasagna (Udinese), Riccardo Orsolini (Bologna), Pietro Pellegri (Monaco);

* risponderanno alla convocazione in accordo e nei tempi concordati con le autorità sanitarie competenti

**sono autorizzati a raggiungere il raduno martedì 10 novembre entro le ore 22

Il programma

Domenica 8 novembre
Raduno presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano

Lunedì 9 novembre
Ore 11 – Allenamento** presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano

Martedì 10 novembre
Ore 14.30 – Conferenza stampa (Ct e un calciatore)*** presso lo Stadio ‘Artemio Franchi’ di Firenze
Ore 17.45 – Conferenza stampa Estonia (Ct e un calciatore)*** presso lo Stadio ‘Artemio Franchi’ di Firenze
Ore 18.15 – Allenamento Italia** presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano
Ore 18.30 – Allenamento Estonia (aperto ai media i primi 15’) presso lo Stadio ‘Artemio Franchi’ di Firenze

Mercoledì 11 novembre
Ore 20.45 – ITALIA-Estonia (Al termine della gara incontro con i media)

Giovedì 12 novembre
Ore 15.30 – Allenamento (chiuso) presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano

Venerdì 13 novembre
Ore 13.45 – Incontro con la Stampa (calciatori)* presso l’Auditorium del Centro Tecnico Federale di Coverciano
Ore 16 – Allenamento (chiuso)** presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano

Sabato 14 novembre
Ore 11.30 – Trasferimento Firenze-Reggio Emilia
Ore 16.30 – Conferenza stampa Polonia presso lo Stadio ‘Città del Tricolore’ di Reggio Emilia
Ore 17 – Allenamento Polonia (aperto ai media i primi 15’) presso lo Stadio ‘Città del Tricolore’ di Reggio Emilia
Ore 18 – Conferenza stampa Italia presso lo Stadio ‘Città del Tricolore’ di Reggio Emilia
Ore 18.30 - Allenamento Italia (aperto ai media i primi 15’) presso lo Stadio ‘Città del Tricolore’ di Reggio Emilia

Domenica 15 novembre
Ore 20.45 - ITALIA-Polonia (Al termine della gara incontro con i media e trasferimento presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano)

Lunedì 16 novembre
Ore 16.30 – Allenamento (chiuso) presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano

Martedì 17 novembre
Ore 10.45 – Trasferimento Firenze-Sarajevo
Ore 16.30 – Conferenza stampa Bosnia Erzegovina*** presso lo Stadio ‘Grbavica’ di Sarajevo
Ore 17 – Allenamento Bosnia Erzegovina (aperto ai media i primi 15’) presso lo Stadio ‘Grbavica’ di Sarajevo
Ore 17.30 – Conferenza stampa Italia*** presso lo Stadio ‘Grbavica’ di Sarajevo
Ore 18 - Allenamento Italia (aperto ai media i primi 15’) presso lo Stadio ‘Grbavica’ di Sarajevo

Mercoledì 18 novembre
Ore 20.45 – Bosnia Erzegovina-ITALIA (Al termine della gara incontro con i media e rientro in Italia)




Commenta la notizia

Non è presente nessun commento


Twitter


Allenamento a Danzica per gli Azzurri. 
Nonostante un’ottima prestazione, la Nazionale non è riuscita ieri a conquistare i tre punti. Gli Azzurri hanno vinto però la gara degli ascolti: il match con la Polonia, trasmesso in diretta su Rai 1, è stato seguito da 6 milioni e 814 mila telespet...
Lo scudetto di D’Annunzio e l’azzurro della Nazionale
Lo scudetto tricolore d’ispirazione dannunziana e l’azzurro della Nazionale italiana di calcio rappresentano due simboli centenari, patrimonio della cultura sportiva, e non solo, del nostro Paese. Saranno celebrati domani a Pescara in Piazza della Ri...
Prima volta a Benevento per l’amichevole con l’Estonia,
Dopo aver ufficializzato nei giorni scorsi le sedi delle gare di settembre e ottobre, la FIGC rende oggi note le sedi dei due incontri casalinghi che attendono gli Azzurri a novembre. Per la prima volta nei suoi 110 di storia la Nazionale sarà di sce...


















 

© Maracanasport.net | realizzato da T.G.H. Software

Registrazione presso la cancelleria del Tribunale di L'Aquila del quotidiano www.maracanasport.net (Aut. Tribunale dell'Aquila del 22.01.2005 registro periodici n° 530/05)