HOME
Calcio
Rugby
Basket
Volley
Altri
Attualità
 
  Nazionale  |   Serie A  |   Serie B  |   Lega Pro 1a/2a Div.  |   Serie D  |   Eccellenza  |   Promozione  |   1a/2a/3a Cat.  |   Femminile  |   Giovanili  |   Mondo Calcio  |  
 
6 aprile.jpg
È morto Gigi Riva, il calcio italiano piange uno dei suoi campioni più amati.
un minuto di raccoglimento prima delle gare in programma da domani a tutto il week end

Il calcio italiano piange uno dei suoi più grandi campioni. È morto all’età di 79 anni Gigi Riva, alias Rombo di Tuono, tra gli attaccanti più forti di tutti i tempi e miglior marcatore della storia della Nazionale con 35 gol. Leggendaria bandiera del Cagliari, con cui ha collezionato 315 presenze vincendo uno Scudetto – l’unico conquistato dai rossoblù – nella stagione 1969/70, ha fatto innamorare i tifosi sardi e quelli di tutta Italia indossando la maglia azzurra come una seconda pelle.
Primo calciatore cagliaritano ad essere convocato in Nazionale, dove ha esordito all’età di 20 anni, è stato tra i protagonisti del trionfo al Campionato Europeo del 1968, segnando un gol decisivo per la conquista del titolo continentale nella finale con la Jugoslavia. Si confermò due anni dopo, nel Mondiale messicano, realizzando una doppietta nei Quarti e una rete nella ‘Partita del Secolo’ con la Germania e trascinando di fatto l’Italia alla finale persa poi con il Brasile.
L’amore per la maglia azzurra lo convinse ad accettare negli anni Novanta il ruolo di dirigente accompagnatore e in seguito di Team Manager della Nazionale: ha partecipato a 6 edizioni della Coppa del Mondo, compresa quella vittoriosa del 2006, e a 5 Campionati Europei, diventando una figura fondamentale nello spogliatoio e un prezioso punto di riferimento per tanti calciatori. Nel 2011 è entrato a far parte della ‘Hall of Fame del Calcio Italiano’.
In sua memoria verrà osservato un minuto di raccoglimento prima delle gare di tutti i campionati in programma da domani a tutto il fine settimana.
“Sono scosso e profondamente addolorato - dichiara il presidente della FIGC Gabriele Gravina - il calcio italiano è in lutto perché ci ha lasciati un vero e proprio monumento nazionale. Gigi Riva ha incarnato il mito dell’uomo libero e del calciatore straordinario: il suo orgoglio, la sua classe e il suo senso di giustizia hanno unito generazioni e appassionato milioni di persone. ‘Rombo di Tuono’ ha legato all’Azzurro la sua straordinaria carriera da atleta e da dirigente, grazie a lui abbiamo vinto l’Europeo del 1968 e il Mondiale del 2006. Chi ha avuto, come me, la fortuna di conoscerlo oggi perde un amico e un punto di riferimento importante”.


22/01/2024



Commenta la notizia

Non è presente nessun commento


X


L'Aquila Soccer School vittoria a Barletta nella fase nazionale under 15
Momento magico per il calcio giovanile aquilano. L’Aquila Soccer School nella seconda giornata del girone E della fase nazionale per il titolo nazionale di categoria under 15, dopo il pareggio 1-1 con tanti rimpianti sul campo del San Pietro e Paolo ...
Finale Coppa Provincia “CLAUDIO NARDIS “ terza Categoria
È in programma domenica 26 Maggio 2024 alle ore 16.30 allo stadio Comunale di Scoppito (AQ) la Finale della COPPA PROVINCIA “CLAUDIO NARDIS “ di terza CATEGORIA che vedrà sfidarsi Tirino Bussi Ass. -Civitella Roveto.
Nella gara unica di Finale o...
L'Aquila 1927 conferma il Ds Simone Perotti
"L’Aquila 1927 è lieta di comunicare di aver raggiunto l’accordo con il Direttore Sportivo Simone Perotti per la sua permanenza in rossoblù nel
medesimo ruolo". È questo il testo del breve comunicato del sodalizio rossoblù che mette fine alla cor...




X












 

© Maracanasport.net | realizzato da T.G.H. Software

Registrazione presso la cancelleria del Tribunale di L'Aquila del quotidiano www.maracanasport.net (Aut. Tribunale dell'Aquila del 22.01.2005 registro periodici n° 530/05)